blog

Swimrun2.0: l’evoluzione dei prodotti

Lo swimrun è uno sport in grande espansione. Chi lo pratica oggi può essere considerato un pioniere. Ma forse si può già parlare di swimrun2.0. Si tratta di uno sport  "per duri"  quindi non ancora aperto al grande pubblico. Per questo sono poche le aziende che hanno investito in ricerca e sviluppo in questa disciplina. Malgrado questo le novità non mancano e si assiste ad una sempre maggiore frequenza di aggiornamento. Aumentano le gare e cambiano anche le attrezzature. Come in ogni sport, anche in questa fase di vita dello swimrun ogni corridore inizia con prodotti sempl

blog

Dammi volume! IronSwimrunCheers

39 km totali fra nuoto e corsa che poi per me sono diventati 30 di corsa e 10 a nuoto ma va bene così. Una gara di swimrun IronSwimrunCheers: percorso Iron della swimruncheers senza classifica, conta arrivare, non conta il tempo anche se c'erano dei cancelli (ossia dei limiti orari entro i quali bisogna transitare) per non essere squalificati. Un percorso tosto, molto tosto. Asfalto, sabbia, salite, discese, percorsi in mezzo ai boschi, due laghi da attraversare. Indescrivibile l'emozione di attraccare sulle isole Borromee...a nuoto  dopo esserci arrivato con quei vaporett

blog

Cascadia: questo progetto mi piace parecchio

3500 km. Tanti sono i km che Scott Jurek ha percorso in 46 giorni, 8 ore e 7 minuti. Si tratta del nuovo record di percorrenza dell’Appalachian Trail, inferiore di tre ore rispetto al precedente record che risaliva al 2011. Per celebrare il primo anniversario dell’impresa, Brooks e Scott Jurek hanno lanciato una partnership. Il risultato dell'accordo si chiama Cascadia 11 - 2189 (2189 è l'equivalente in miglia dell'Appalachian Trail - suonava meglio 3500 ma è una gara americana e quindi non possiamo farci niente!). Una scarpa (l'avrete capito ma per scrupolo lo specifico) c

blog

Amphibianman: alla scoperta di Grado

Dopo tanti allenamenti (che però non sono mai abbastanza) è arrivato finalmente il momento di mettermi alla prova in una vera gara di swimrun. L'occasione mi è stata data  dall'Amphibianman di Grado. La gara è partita dalla spiaggia di Grado con un percorso così distribuito: corsa di 1.5 km (diventati due per esigenze dell'organizzazione) – nuoto di 1.5 km  – corsa di km n – nuoto di  1.5 km swim e 0.5 km run di fatto assorbiti nella prima sessione di corsa e limati in circa 200 metri di uscita dall'acqua al traguardo. La gara che si svolge ovviamente in condizioni di t

blog

Dryrobe, qualcosa di nuovo in giro

 Mentre ero alla ricerca di informazioni su una muta, mi sono imbattuto in questa azienda: Dryrobe® Il claim è The outdoor change robe.™ A weather-proof change robe. Get changed inside it! Ho subito provato a cercare maggiori informazioni sul sito per scoprire che Dryrobe è una mantella pensata per tenere subito al caldo un atleta dopo uno sforzo. La prima cosa a cui ho pensato è la mitica scena del primo Point Break in cui Patrick Swayze fissa il mare, sotto una pioggia torrenziale. Nella scena c'è lui, la muta, le onde e una specie di vecchia coperta a ripararlo. Not

blog

MilanoMarathon: peccato non esserci

Il 3 aprile si corre la Maratona di Milano. Siccome sarò a Parigi con la mia squadra non volevo perdermi almeno la conferenza stampa della corsa più importante della città dove vivo. L'evento di presentazione si è tenuto il 22 marzo a Palazzo Marino (sede del Comune di Milano). Fra le notizie clou: il nuovo percorso. Più rapido e soprattutto con 800 metri di pav in meno. Ma anche più veloce: l'organizzazione non nega il desiderio di migliorare il tempo di 2h07’17’’ - per rendere questa gara veramente veloce. La MilanoMarathon sarà anche una festa per La Gazzetta dello

blog

Swimrun: primo bagno del 2016!

Con largo anticipo rispetto agli anni passati, ho fatto il primo bagno del 2016. Non sono andato alle Maldive o in altre aree esotiche. La cornice però era ugualmente da sogno: l'italianissima spiaggia del Poetto a Cagliari. Praticamente tutta a mia disposizione. L'acqua, battuta da un bel maestrale era incredibilmente celeste e pulita. Ma anche fredda. L'occasione era troppo ghiotta: un allenamento fissato dal coach Matteo Torre che parlava chiaro: primo combo swimrun. 2500 metri di corsa + 500 metri a nuoto. Per 4 volte. Del resto le gare di aquaticrunner si avvicinano. Q

blog

Correre d’Inverno – i consigli di Brooks

Brooks è una azienda americana che produce capi e calzature per la corsa e non solo. In occasione della presentazione della loro linea di abbigliamento tecnico per l'inverno, eccovi 10 consigli per chi vuole correre d'inverno dove possibile ho fatto qualche aggiunta/integrazione in base alla mia esperienza. Non correre soli – Se non avete una volontà di ferro è meglio allenarsi in coppia. Vi darete la carica l'un l'altro/a Fare un buon riscaldamento – aumentate il flusso del sangue con un po'di esercizio. Vale anche passare l'aspirapolvere! Rendersi visibili – fatevi not

blog

Shooz: la scarpa per lo smart traveller

E così ci siamo arrivati. Una scarpa che viene scomposta e si trasforma in una scarpa da corsa e in una da passeggio. Per quanto, detto così è riduttivo. Eccovi una immagine che vi aiuterà a capire le diverse opzioni. Il prodotto in questione si chiama Shooz ed è una idea nata in Italia. Non compri una scarpa. Compri una suola e due o magari anche tre tomaie. I vantaggi sono evidenti e le priorità pure, per quanto soggettive. In primis risparmi spazio e per i maniaci dello spazio in valigia, si tratta di un plus mica di ridere. Elemento correlato allo spazio, è il minor im