Doveva essere una Corolla, poi è diventata una Volvo C30. Ci ho pensato un po’ su e con la morte nel cuore ho detto che non potevo prendere la Volvo per colpa del suo bagagliaio piccolo e trasparente. E così la Hertz di Toronto mi ha fatto l’upgrade senza pagare la differenza.
Prima di tutto: grande Hertz, secondo la macchina è una splendida Pontiac G6, ovviamente con cambio automatico.
La macchina è enorme ed è comodissima: il bagagliaio è ipercapiente e si viaggia che è un piacere. I limiti in Canada sono quelli che sono (100km/h con bonus di 10Km/h) e sarà anche per quello che in macchina si può parlare benissimo sottovoce.
La stabilità è notevole, le curve praticamente non si sentono e il fondo sconnesso non fa sussultare più di tanto.
Siamo ancora all’inizio del viaggio ma le prime impressioni sono ottime.
Una parola sul cambio automatico: è vero che si perde il piacere della guida sportiva ma con strade diritte e limiti di velocità “inviolabili” direi che c’è veramente poco da divertirsi e il cambio automatico aiuta a non stancarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.