Eccomi a Malta come inviato di Kayak.
L’obiettivo è documentare l’isola con i miei occhi, quelli di un appassionato di instagram e di uno sportivo amatore. La parola chiave del progetto è KayakhacksMalta

Per arrivare a Malta di martedi ho optato per un volo Ryan Air in partenza da Orio. Per questa volta mi sono coccolato: priority boarding (sia in fase di passaggio al metal detector che per l’accesso al veivolo) e posti extra large.

Schermata 2016-04-20 alle 00.33.59

 

Appena arrivato a Malta ho pensato di proseguire “la coccola” prendendo un taxi,
Il meccanismo è comunque molto diverso dal nostro.
Arrivi in un box con del personale preposto.
Dici dove vai, paghi e il tassista ti porta li.
Semplice, funziona, e non fai un viaggio in ansia pensando che il mondo voglia fregarti!

Schermata 2016-04-20 alle 00.34.17

 

La prima connessione con Malta è stata tramite l’ufficio del turismo. Li ho incontrato Francesca e Ryan. Talmente disponibili che andremo a fare una corsetta insieme giovedi pomeriggio!Schermata 2016-04-20 alle 00.34.56

E ne ho approfittato per fotografare l’interno del Palazzo che ospita l’ente del turismo.
Bellissimo.

Schermata 2016-04-20 alle 00.34.31

Un allenamento era d’obbligo e poi penso che correre sia anche il miglior modo per scoprire la città.

Dopo un’ora e più di corsa su e giù per Valletta la fame ha cominciato a farsi sentire ed è così che ho scoperto il ristorante la Sfoglia. La cheesecake è da provare assolutamente.

Schermata 2016-04-20 alle 00.34.45

E dopo una passeggiata fotografica serale è tempo di tornare nello splendido hotel dove passerò qualche giorno. Domani, se riuscirò a noleggiare un auto andrò alla scoperta dell’arcipelago!

Schermata 2016-04-20 alle 00.35.12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.