Orazio Spoto progetti Action Aid FreeNotFreezed

Action Aid FreeNotFreezed

Vengo da un piccolo paesino del Sud e per anni sono stata a fianco di un uomo violento. Ho deciso che fosse il momento di dire basta quando ha iniziato a prendersela anche con i miei bambini. Ora mi piacerebbe trovare una casa per noi, un posto sicuro senza continuare a gravare sulle spalle dei miei genitori. Così sono andata al Comune per chiedere aiuto, ma non mi hanno saputo supportare. Come posso riprendere in mano la mia vita, se persino lo Stato non ha strumenti per sostenermi?”

Pina A.

Questa frase è una delle azioni simbolo di #FreeNotFreezed. La campagna di Action Aid che, nel mese della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ha sostenuto tutte le donne che si sono liberate dalla violenza, ma sono congelate dalla politica.

Sono felicissimo di essere stato tra gli ambassador di questo progetto.

Secondo l’ISTAT (2022) il 60% delle donne che si sono liberate dal giogo della violenza nel corso del 2020 non è riuscita ad ottenere un’occupazione stabile e non era autonoma economicamente.
Nello stesso anno 21.000 donne avrebbero avuto bisogno di supporto per raggiungere l’indipendenza economica. Liberarsi dalla violenza infatti significa spesso fuggire.

il video della case history della campagna di Action Aid
il video di Claudia Gerini che parla del progetto e che presenta l’opera: una statua di ghiaccio che rappresenta tutte le donne in uscita dalla violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Post