Il grande mistero della “bustina”

Iniziamo questo 2017 con leggerezza!

Ho letto tanti post con bilanci, valutazioni, buoni propositi e francamente non mi andava di essere l’ennesimo che usa il blog come confessionale di fine anno.
Magari ne riparliamo fra qualche mese 😉

E allora parliamo della bustina che però ha altri nomi più o meno altisonanti o finto chic:
– man toiletry bag
necessaire
– wash bag for man
– trousse per uomo

Ho fatto un po’ di ricerche e devo dire che sui siti regna un po’ di confusione sul nome e la tipologia.
E non intendo neanche prendere in considerazione di fare un po’ di chiarezza sul tema!
Alla fine, per come lo si voglia chiamare, resta comunque un concetto: questo contenitore deve essere trasparente per i voli aerei e può avere diverse grandezze, direttamente proporzionali alle nostre esigenze.

Di fatto, a meno che non si abbia la necessità di dover prendere dei medicinali, la maggior parte di noi opterà (almeno fra i maschietti) allo spazzolino e il dentifricio.
il resto può essere una non precisata lista che può prevedere:
Schiuma o sapone da barba
rasoio manuale o elettrico
Dopobarba
olio pre-barba
Profumo
stick labbra
colluttorio
filo interdentale

poi a seconda di dove si va potrebbe essere anche essere il caso di portare dei medicinali come ad esempio:
antibiotico
antidolorifico
antiinfiammatoria
collirio
Stick protettivo
antizanzara e antimeduse
tachipirina

Poi se fate sport in maniera assidua potreste prendere degli integratori e qui ne abbiamo per tutti i gusti!

Come dunque avrete capito, esattamente come un bagaglio, anche la lista delle cose da portare per la nostra salute e benessere può essere piuttosto varia.
Da qui il fatto che anche la scelta del contenitore deve tenere conto delle nostre necessità.

La bella notizia è che ci sono veramente tante opzioni sul mercato, dalle dimensioni ai materiali più o meno nobili e tecnici.

La brutta notizia è invece il fatto che non ci siano ancora delle soluzioni innovative.
Le forme sono rimaste sostanzialmente le stesse negli anni.
Unica eccezione, almeno fra le opzioni individuate, la proposta dello studio dror per Tumi.

schermata-2017-01-02-alle-16-14-03

 

 

Pubblicato da Orazio Spoto

Husband, Traveller and SwimRunner. Creator of TheSmartTraveller a consultancy firm with focus on in digital marketing

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: