Uno61: qualcosa si muove

imagesGià! Qualcosa si muove nel mondo dell’abbigliamento Made in Italy. Fay, Moncler, Peuterey e altri sono brand conosciuti e molto apprezzati qui in Italia. Sono eleganti, fatti bene e hanno personalità (e sono pure estremamente cari). Questi brand però, pur essendo dei must qui in Italia non incontrano sempre i gusti dei clienti internazionali che invece sono notevolmente più pratici* e pretendono dai loro vestiti non solo stile ed eleganza ma anche molta efficienza il che, per un capo di abbigliamento si può tradurre in leggerezza e impermeabilità.

Credo che siano proprio questi i principi ispiratori delle giacche di UNO61. Azienda da poco sul mercato che ha saputo coniugare lo stile italiano, quello della giacca classica a tre bottoni e della tradizione sartoriale con tessuti tecnici che di solito vengono utilizzati per fare trekking in montagna.

Per le caratteristiche tecniche di questo capo rimando al loro bel sito io invece mi soffermo ancora qualche riga sull’aspetto a mio avviso rivoluzionario di questo capo.
Da tempo aziende come Columbia e The North Face hanno immesso sul mercato capi tecnici con aspetti sempre più urbani pensati per coloro che pur andando al lavoro vogliono continuare ad indossare capi caldi, impermeabili e leggeri pensionando i vecchi cappotti. Pesanti e ben poco impermeabili ma tanto tanto eleganti!
Ben vengano quindi aziende come uno61 che creano una nuova nicchia di mercato e che guardano, con il loro “Made in Italy” (ben in rilievo all’interno della giacca), al mercato italiano ma soprattutto a quello straniero che di capi tecnici e tecnologici ha dimostrato di capirne e non poco.
Volete qualche esempio di brand e siti dedicati? exofficio , craghoppers e passengersonly

*aggiungerei che raramente sono disposti a spendere 700 Euro per un giaccone. Ma questa è un’altra storia…

Un commento

I commenti sono chiusi.