Non vuole essere una inchiesta ma solo uno sfogo. Domenica ore 15.30 Stazione di Lido centro (Roma). Abbiamo aspettato il treno per 30 minuti: eravamo tantissimi. Quando il treno è arrivato era già pieno. Pieno di gente che malgrado la giornata nuvolosa ha deciso di andare al mare.

Saliamo, l’aria è irrespirabile, siamo tantissimi, fa caldo, l’aria condizionata è inesistente.
Non sono molto interessato a quali sono state le promesse dall’ente preposto, di quale siano i grandi numeri, i grandi sforzi, i grandi investimenti. So solo che ho fatto un viaggio da terzo mondo. Ancora più intollerabile per il fatto che siamo nel 2008 e a Roma, capitale d’Italia. Italia che fino a prova contraria fa parte del club dei paesi più ricchi.
Ora, dal punto di vista personale, la cosa non mi pesa più di tanto: avevo dei bagagli con me ma sono giovane e abituato a faticare. Ma i turisti, gli anziani, i bambini, le donne?

Non può essere accettabile.

2 pensieri riguardo “Una domenica bestiale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...