La notizia è che le grandi aziende legate alla tradizione hanno capito che devono guardare al futuro, ai nuovi media e di fatto a tutti coloro che fanno largo uso di strumenti digitali.
Naturalmente non si tratta di una questione anagrafica ma di attitudine.

Ben vengano dunque iniziative come quella di Montblanc, storica azienda specializzata in penne e ormai accessori e piccola pelletteria.

Un brand che si è totalmente votato al lusso e che è consapevole del fatto che una penna non è solo un oggetto ma anche un simbolo.

Nel progetto onmydesk Montblanc ha scelto alcuni personaggi attivi in rete e gli ha chiesto di raccontare la propria scrivania o meglio i propri simboli.

Come dire, cambiano i tempi ma si ha comunque bisogno di oggettiva cui legarsi e nei quali riconoscersi.

Anche io ho partecipato al progetto e ho scelto due oggetti a me molto cari. Il primo è il passaporto, sono spesso in viaggio e per me il passaporto è simbolo di svago, di lavoro e più in generale di vita.

L’altro simbolo è l’adesivo della Otillo, il circuito mondiale di swimrun di cui faccio parte (con scarsi risultati ma con grande persistenza).

Disclaimer: ho ricevuto da Montblanc il notebook #146 premium paper – silver cut e una penna a sfera della Maison. 

 

fullsizeoutput_249c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *