Immaginate un mondo dove sia possibile spostarsi costantemente con mezzi veloci e continuare a rimanere in contatto con amici e conoscenti.
Immaginate un mondo dove il concetto di vicinanza sia soggettivo.
Questo mondo  già esiste!

Oggi la tecnologia mette a disposizione strumenti che ci liberano permettendoci di fare piú attività o di fare le stesse cose di prima ma avendo piú tempo libero per….non fare nulla.
E poi chi di noi ama lo stress, ama perdere le cose e ama aspettare? Chi di noi non soffre le perdite di tempo?

Ecco, quanto leggerete in un prossimo futuro, vuole proporre una serie di considerazioni che ruotano intorno a tre macro voci:
a) circondatevi di meno cose possibili;
b) sceglietele con cura, con molta cura;
c) usatele.

Alla prossima…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *