Oggi ti parlo del Taurus Pack prodotto da HardSkin.
HardSkin è una azienda italiana che produce e commercializza capi e accessori per sportivi. Il suo focus è il triathlon ma l’azienda sta crescendo rapidamente e ha mille idee che diventano rapidamente progetti.

Il Taurus pack è uno di questi progetti. Uno zaino pensato per gli appassionati di sport e progettato dagli appassionati di sport.

Esterno

Iniziamo dall’esterno: il formato è quello classico degli zaini di chi pratica attività podistica o triathlon: grande vano centrale e due tasche laterali.

Ma al netto del formato, che poi è un 35 litri che si può usare anche per i viaggi “one bag” in giro per il mondo, il Taurus Pack ha numerose tasche.
fra queste: una per il laptop, una per gli occhiali e gli accessori “everyday carry” (EDC).
Il materiale esterno è una gomma rinforzata, lo zaino sembra una piccola fortezza e anche vuoto resta perfettamente in piedi. Questa cosa con gli altri zaini te la scordi.
Alcuni accorgimenti rendono il Taurus Pack un prodotto decisamente premium. Le zip sono antipioggia, il cordino per strozzare la tasca principale è gestito da un blocco a molla in acciaio. Lo zaino si chiude con chiusura esterna magnetica Fast Lock.
L’insieme da un senso di solidità che non può che rassicurare l’atleta che usa questo prodotto.
Il rovescio della medaglia è che tutti questi accorgimenti hanno un prezzo: economico, perché questi materiali si pagano e di peso. Perchè la gomma rinforzata da una parte e le parti in acciaio contribuiscono a rendere lo zaino più pesante dei concorrenti.

Discorso a parte meritano le tasche laterali, molto grandi, grandissime, elasticizzate e pensate per tenere le scarpe oppure una bottiglia di acqua

Certo, questo zaino è pensato per essere usato da atleti e dunque persone allenate ma è anche vero che alla lunga il peso potrebbe costituire un problema.

Interno

In puro stile Apple, lo zaino è bello da vedere fuori ma è anche bello dentro. Il rivestimento è anch’esso in un bel materiale resistente e in parte riflettente. Mi ricorda l’interno del mio primo zaino della Tumi. Avevo detto che lo zaino è pieno di tasche e infatti ne troviamo una al suo interno. Lo zaino è davvero molto ben organizzato, deve esserlo anche il suo padrone, se non vuole perdere tempo nel cercare la tasca giusta!

I Gli accessori pocket kit

In un periodo storico in cui i sistemi modulari vanno alla grande, questo sistema pocket kit è davvero interessante.
E la cosa bella è che questa “gemma” è raccontata in maniera un po’ sottotono da HardSkin. Se pensiamo che aziende come Peak Design, Matador e tanti altri stanno facendo fortuna con la modularità, penso che il sistema Pocket it meriti più spazio.

Pocket It è un sistema di 4 accessori con diverse dimensioni: Small Pocket: 15.5cm×9cm; Medium Pocket: 21.5cm×15cm; Long Pocket: 36.5cm×15cm; Large Pocket: 38cm×26cm

Si tratta di contenitori realizzati con lo stesso materiale dei Taurus che hanno i bottoni magnetici Fid Lock Snap. 
Gli agganci Fid Lock Snap sono presenti anche sul Taurus Pack, 1 per spallaccio e 1 all’interno dello zaino.

L’obiettivo è configurare lo zaino e gli accessori tenendo conto delle esigenze del singolo. I casi che mi vengono in mente sono tanti e ognuno di questi risolve un problema nel quale mi sono imbattuto almeno una volta.
Esempio: viaggio in strada. Sto andando a fare una gara, vado in auto. Con me ho l’attrezzatura sportiva ma anche il mio pc/tablet. Mi serve per lavorare o per rilassarmi leggendo o guardando film. Non è saggio lasciare tutto in auto ma è anche una discreta scocciatura portarmi lo zaino. Con questo sistema io posso mettere il mio computer/tablet nella tasca più grande, staccarla e portarmi solo quella parte.
Esempio due: sono in aeroporto e ho bisogno di avere a portata di mano i biglietti che “surprise” sono nel telefono in formato elettronico. Ma con me ho anche la carta di identità e il mio immancabile laptop/tablet che devo mostrare per passare il controllo al metal detector.
Avere una tasca raggiungibile dallo spallaccio e avere una mano libera è una grande comodità.

Difetti

Anche il Taurus Pack, come tutti gli zaini, ha qualche difetto. il primo e probabilmente il principale è il peso. Non tanto il peso a vuoto quanto quelo a pieno carico. Se pensiamo a cosa bisogna portarsi dietro per una gara di Triathlon, è facile capire che il peso dello zaino salità e anche di molto. Alcuni particolari e forse qualche tasca possono essere sacrificati guadagnando un po’ di leggerezza e senza stravolgere lo spirito dello zaino.

Il sistema Fid Lock Snap è bello ma come ogni sistema in acciaio o altro materiale resistente non va molto d’accordo con le parti tessili dello zaino.
Infine, ma questo è probabilmente un mio problema, trovo il sistema Fast Lock davvero bello da vedere ma al tempo stesso lo trovo poco intuitivo visto che l’aggancio è doppio. Da una parte questo scoraggia eventuali ladri, ma dall’altro rende l’apertura un po’ più difficile. Eio non ho ancora imparato ad usare una sola mano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.